?  | #1265 | q:0.0457 s | p:0.1585 s | t:0.2043 s
icon_social

I vini di Ceppaiano attori al teatro dell'Arte di Milano 

Tra Design, sperimentazione e cultura.

Il 17 Aprile è stata inaugurata la nuova veste del Teatro dell’Arte, che già fin dagli anni 30, ha accolto spettacoli di sperimentazione.La serata ha avuto  la direzione della Triennale Design Museum e il supporto e/o la collaborazione di aziende molto note nel panorama del design quali Edra,Slamp, Cole & Son Wallpaper, Fornasetti, DeRosso, LigtsOn, Paolo Castelli, Rubelli, La regia di Silvana Annicchiarico, Il progetto di Jacopo Foggini e lo speciale e scenografico apporto delle carte da parati di Barnaba Fornasetti.

Ebbene. Nella settimana milanese più "in" del design. In concomitanza con il salone del mobile e i suoi eventi speciali. Questa inaugurazione Electric Blue Night, esclusivamente su invito, si è tenuta sorseggiondo al ritmo, i nostri vini TENUTA DI CEPPAIANO. Vini che non a caso, nascono da un concetto ed una volontà di grande sperimentazione, permeata d'arte e cultura. Una tenuta quella di Ceppaiano che ospita pezzi d'arte, che si è occupata anche del recupero di opere. Che ha una vocazione speciale per il teatro, per la forma in generale, correlata a contenuti di spessore.

Quindi diamo il nome esatto ai vini attori dell'evento. Tenuta di Ceppaiano Bianco 2013,  Tenuta di Ceppaiano Rosato 2014 e Tenuta di Ceppaiano Rosso "alle Viole” 2009.  Tra tanti nomi autorevoli del design uniti per festeggiare un recupero che promuove la cultura della sperimentazione. Ed una speciale proiezione evocativa. Il memorabile concerto di Miles Davis al Teatro dell’Arte  del '64 con Wayne Shorter al sax tenore, Herbie Hancock al piano, Ron Carter al contrabbasso, Tony Williams alla batteria.

 TOP

icon_vini_di_italiaicon_fscicon_agri_bioicon_cert_bioicon_universita_pisaicon_toscana_promozioneicon_agri_sociale_valderaicon_iso9001icon_higher_level

Webmaster Email | Web Project: Ghelardi Associati | Web Design: NoveOPiu