?  | #982 | q:0.0296 s | p:0.1293 s | t:0.1589 s
icon_social

Alla scoperta del Novello 2012 

Le origini e il connubio con la cultura

In attesa dell'uscita del nostro Novello Toscana IGT della Tenuta di Burchino, Piergiorgio Castellani ce ne racconta di seguito la storia... "Un capodanno di alcuni anni fa ero a Vienna e mi innamorai del Beaujolais-Villages di Luis Jadot. Si trattava di un beaujolias invecchiato di qualche anno e assolutamente piacevole, forse ancor più di quando era fresco… mi misi in testa di fare qualcosa di simile, frutto, spezie e freschezza ma anche potenziale di invecchiamento e piacevolezza assoluta a distanza di anni dalla produzione.

 

Partimmo con il progetto e scegliemmo le uve Merlot e Gamay piantate appositamente nel vigneto Boccanera della Tenuta Di Burchino, raccolte e vinificate in modo rigoroso per ottenere un Novello Toscano al 100% con macerazione carbonica. Da allora abbiamo collezionato 5 bellissime annate dotate di straordinaria capacità evolutiva.

 

Fin dall’inizio il nostro Novello venne abbigliato con le grafiche di noti artisti, gli stessi che avevano prestato la loro opera per il manifesto del festival culturale itinerante "Sete Sois Sete Luas". Nacque tra noi e l’organizzatore del Festival, il mio caro amico Marco Abbondanza, una collaborazione che arriva fino ad oggi.* Per il 2012 sarà il pittore francese Moss a firmare la nostra etichetta.

 

Anche quest'anno infatti (come è già avvenuto nelle ultime cinque stagioni) il Nostro Novello verrà offerto nel corso delle varie tappe del festival, anche come contributo enologico di questa rassegna mediterranea. Le immagini, i colori ed i suoni di questo bellissimo ed importante festival risuonano nel sapore e nel colore del nostro vino."

 

* Il Festival Sete Sóis Sete Luas, nel 2012 alla sua XX edizione, è promosso da una Rete Culturale di 30 città di 10 Paesi del Mediterraneo e del mondo lusofono: Brasile, Capo Verde, Croazia, Francia, Grecia, Israele, Italia, Marocco, Portogallo e Spagna. Promuove una programmazione dedicata alla musica popolare contemporanea e alle arti figurative, con la partecipazione di grandi figure della cultura mediterranea e del mondo lusofono. Ha ricevuto il sostegno dell'Unione Europea con i Programmi Caleidoscopio, Cultura2000 e Interreg IIIB Medocc per la sua dimensione europea e la qualità culturale del progetto. I Presidenti Onorari del Festival sono i Premi Nobel José Saramago e Dario Fo. Tra gli obiettivi del Festival: il dialogo interculturale, la mobilità degli artisti della Rete, la creazione di forme originali di produzione artistica. Nel 2009 il Festival è stato oggetto di un'audizione presso la Commissione Cultura del Parlamento Europeo e ha ricevuto il Premio "Caja Granada per la Cooperazione Internazionale".

http://www.2011.7sois.org/cidades/pontedera.html

 TOP

icon_vini_di_italiaicon_fscicon_agri_bioicon_cert_bioicon_universita_pisaicon_toscana_promozioneicon_agri_sociale_valderaicon_iso9001icon_higher_level

Webmaster Email | Web Project: Ghelardi Associati | Web Design: NoveOPiu